it
English

VITA IN PRODUZIONE: NON CHIAMATELA CATENA DI MONTAGGIo

La polifunzionalità, ossia la capacità di molti operai di saper lavorare su macchinari diversi all’interno della produzione, è una carta vincente per CPC Inox, sia per assicurare qualità, rapidità, e puntualità nella lavorazione degli ordini, sia perché permette di creare un ambiente dinamico e mai noioso per chi ci lavora.

Introdotta come pratica aziendale già da molti anni, oltre venti, la polifunzionalità degli operatori macchina nasce infatti dall’esigenza di non avere mai gli impianti fermi e negli anni si è consolidata come prassi quotidiana nella vita in produzione. Un impegno fortemente voluto dall’azienda, che ogni giorno mette a disposizione il tempo e l’esperienza dei propri capiturno per insegnare nuove lavorazioni ai più giovani. Un approccio vincente sotto diversi punti di vista, che di fatto migliora le giornate dei propri collaboratori, offrendo loro nuove esperienze, e il servizio ai clienti, che possono contare su una produzione senza interruzioni.

Ogni giorno, se ce n’è la possibilità, cerchiamo di spostare un operatore su un nuovo macchinario, in modo da fargli vedere cose nuove e arricchire il suo bagaglio professionale con l’esperienza di impianti anche molto diversi tra loro e di diversi reparti” ci racconta Angelo Oliveto, capoturno da circa 10 anni .

Uno stimolo importante per gli operai, che si contrappone all’idea di “catena di montaggio” dove si passano molte ore a ripetere lo stesso identico lavoro. Una pratica che getta nuova luce sulla produzione industriale, che diventa così una professione stimolante in cui poter crescere e fare carriera, scoprire diversi macchinari, funzioni e lavorazioni che portano un reale valore aggiunto al lavoratore arricchendo la propria esperienza.

Questo dinamismo favorisce inoltre anche l’affiatamento tra colleghi, che mettono al servizio reciproco le proprie esperienze e competenze, creando così momenti di condivisione importanti.

Molti dei nostri operai sanno gestire fino a ben tre impianti differenti. La voglia di imparare cose nuove, mettersi in gioco e una naturale predisposizione al lavoro di squadra sono componenti essenziali per sperimentare la polifunzionalità, costruirsi una carriera e soprattutto non annoiarsi mai. Difficilmente chi entra in CPC Inox in una posizione termina la sua carriera nello stesso posto!” conclude Oliveto.