Rossella Buffolino ci racconta il nuovo progetto imballi. Ecosostenibilità e brandizzazione sono le parole chiave di questo nuovo percorso intrapreso dalla nostra azienda

Oggi incontriamo Rossella Buffolino, in CPC da poco più di un anno ma già impegnata con passione nelle grandi sfide che ci contraddistinguono

L’intervista

  • Da quanti anni lavori in CPC Inox?

Lavoro in CPC da poco più di un anno, ho iniziato a luglio 2020

  • Di che cosa ti occupi?

Faccio parte del team qualità, sono laureata in Ingegneria dei materiali.

  • Descrivi con 3 aggettivi l’azienda

CPC Inox è un’azienda dinamica, all’avanguardia e attenta all’ambiente.

  • La cosa che apprezzi di più del tuo lavoro?

Nel mio percorso di studi la sostenibilità dei materiali è stata un elemento cardine, il fatto quindi di lavorare per un’azienda che è concretamente impegnata nella tutela dell’ambiente e nella ricerca di alternative “green” è appassionante oltre che sfidante. Il progetto imballi su cui sono impegnata al momento va proprio in questa direzione: sviluppare soluzioni che mantengano in sicurezza i semilavorati prodotti ma allo stesso tempo non impattino negativamente sull’ambiente.

  • Ci racconti meglio il nuovo progetto imballi?

Questo progetto è interconnesso: da un lato stiamo sviluppando delle nuove schede imballo da presentare ai clienti confrontandoci con gli operatori di produzione, e dell’altro stiamo, con l’aiuto dei fornitori, valutando tutte le alternative che possono essere messe in pratica e che ci aiutino nel nostro obiettivo.

Il progetto ha due macro obiettivi: il miglioramento del sistema di imballaggio in favore di materiali alternativi e a basso impatto ambientale (per esempio aumentare l’utilizzo del cartone dove possibile e introdurre l’utilizzo di film polimerici che ci permettano ridurre i rifiuti in plastica o che abbiano caratteristiche riciclabili), e il rafforzamento dell’immagine di CPC nel packaging

  • Come impatterà il nuovo imballo sull’immagine di CPC Inox?

L’auspicio è che impatti fortemente. Come dicevo uno dei principali obiettivi di questo progetto è proprio rendere i nostri imballaggi altamente brandizzati e immediatamente riconoscibili, affinché gli elementi caratterizzanti di CPC – qualità, puntualità, rapidità – siano veicolati anche  attraverso l’immagine esterna e la cura dei dettagli.